2019

Awhy e il 2019: nuovo anno, nuovi sviluppi e nuove sfide.

Siamo tornati! Noi di Awhy vogliamo dare il benvenuto all’autunno raccontandovi cosa è successo in questi mesi e cosa succederà nei prossimi  😀

Avete ragione, è un po’ che non ci facciamo sentire qua sul blog. Sono stati mesi intensi per noi del team, molte sono state le collaborazioni concluse e ancora di più i progetti intrapresi, e perciò abbiamo deciso di fare un recap su tutto quello che è stato fatto durante questo periodo.

Awhy parla inglese!

Sviluppo in cantiere da un po’ di tempo, è stato finalmente completato. L’intero algoritmo proprietario di Awhy è adesso in grado di conversare in inglese con gli utenti. In realtà, l’algoritmo era pronto già da un po’ di tempo, ma abbiamo voluto aspettare di andare ufficialmente online per comunicarlo a tutti (sì, siamo un po’ scaramantici).

E quindi siamo orgogliosi di comunicarvi, notizia nella notizia, che Awhy è ufficialmente live in Europa! Uno dei nostri clienti infatti, KIKO Milano, ha deciso di utilizzare il servizio anche al di fuori dall’Italia. Awhy è quindi presente in ben 13 paesi: Inghilterra, Germania, Olanda, Svezia e molte altre nazioni. Tutto ciò è stato reso possibile da un solido team working e una forte fiducia reciproca, e siamo molto orgogliosi del risultato raggiunto.

Vogliamo ringraziare personalmente Alessandro ViscardiCustomer Care Responsible @KIKO, per aver creduto in noi e per la disponibilità durante tutto il processo di implementazione.

 

Chat di Awhy su KIKO.en

La chat di Awhy operativa su KIKO Inghilterra

Nei prossimi mesi altri clienti adotteranno la versione inglese. Come sempre, vi terremo aggiornati! Seguiteci sulle nostre pagine Facebook, Twitter e LinkedIn per non perdere mai nemmeno una news. 📌

Awhy e facebook: un amore a prima vista

Facebook è stata una delle prime aziende, se non la prima, a rendere i chatbot mainstream. Oggi chiunque può accedere a tool online e creare il proprio chatbot; noi di Awhy abbiamo pensato che sarebbe stato utile spingere un semplice chatbot di facebook oltre i propri limiti: è così che è nato il progetto Facebook, che mira a sincronizzare i chatbot del celebre social network con la nostra suite.

Effettuando la sincronizzazione tra Awhy e Facebook, chiunque sarà in grado di gestire, con un’unica dashboard, le conversazioni degli utenti provenienti dal proprio sito e le richieste provenienti da Facebook. A dire la verità, sarà il nostro AwhyBot a gestire tutto in automatico, ma in caso di necessità, un operatore potrà sempre intervenire 🙂

E ricordatevi che tutte le risposte precedentemente apprese da Awhy saranno immediatamente disponibili per il vostro Facebook bot!

La rivoluzione di WhatsApp Business

In questi anni WhatsApp si è insinuato nelle nostre vite (e nei nostri smartphone), fino a diventare una delle piattaforme di messaggistica più utilizzate: per farsi un’idea della portata di questa escalation, considerate che sono 1,5 miliardi gli utenti attivi e più di 60 miliardi i messaggi scambiati ogni giorno.

Fino a pochi mesi fa, tuttavia, la politica della compagnia impediva ad applicazioni di terze parte di interagire con i loro sistemi. Poi qualcosa è cambiato: nel mese di Agosto è arrivata la comunicazione ufficiale dell’apertura di WhatsApp alle API di terze parti. Cosa significa tutto ciò? In pratica che sistemi e CRM esterni potranno integrarsi con l’app, lavorando in sinergia.

Per renderla ancora più semplice, a breve Awhy sarà perfettamente integrata con Whatsapp. Vale lo stesso discorso fatto sopra per facebook: ogni titolare di un’attività online, grazie ad Awhy, potrà offrire assistenza immediata a tutti i clienti utilizzando il nostro bot anche sulla celebre app di messaggistica.

Awhy e Social Network

 

Come vedete, nei mesi scorsi ci siamo impegnati molto per migliorare il servizio offerto, e promettiamo che continueremo a farlo! Per i più curiosi, vi ricordiamo che dal nostro sito è possibile installare la nostra chat ed effettuare una prova gratuita di 30 giorni.

Piccola aggiunta: le novità non finiscono qui, molti sono gli sviluppi in pipeline per il 2019; non vogliamo svelarvi tutto subito, ci limitiamo a dirvi che altre due lingue saranno aggiunte tra quelle disponibili, e che alcune features utili per la conversione dei leads non tarderanno ad arrivare, grazie alla proattività di Awhy.

Per oggi vi salutiamo, restate sintonizzati per le ultime news!

 

A presto, 

Emanuele

Awhy e il 2019: nuovo anno, nuovi sviluppi e nuove sfide. ultima modifica: 2018-10-05T10:13:13+00:00 da Emanuele Pucci